Pianoforti a coda

Il pianoforte a coda è denominato, a seconda della lunghezza totale, come quarto di coda, detto anche codino (145-165 cm), mezza coda (170–190 cm), tre quarti di coda (200-240 cm), gran coda da concerto (o gran coda, o coda da concerto; più di 240 cm); essi producono, in ordine crescente, suoni sempre più ricchi di armonici naturali, a causa dell’ampiezza sempre maggiore della cassa armonica e della maggiore lunghezza delle corde, la quale comporta minore inarmonicità. È usato principalmente per concerti ed esibizioni. Molti produttori stanno realizzando pianoforti eccezionali (artcase): alcuni sono solo decorazioni o scenografici cambiamenti degli attuali (piedi lavorati, intarsio, pittura); per altri si tratta di modifiche radicali, come nel caso dell’avveniristico Pegasus di Schimmel, del M. Liminal disegnato da Philippe Gendre e realizzato da Fazioli, o del Bösendorfer Imperial a 97 tasti.

Pianoforte a coda
Show Filters

Visualizzazione di 5 risultati